News ed Eventi
Domenica 9 Aprile 

dalle ore 12:00 alle 20:30


Primavera da Doozo

Mercatino Giapponese

locandina mercatino28032017



Kimono, ikebana, accessori, kokeshi, origami, libri e altro ancora per immergersi nella cultura giapponese.


Negli orari di pranzo (12:30-15:00) e cena (19.00-20:30) stand di street food giapponese - specialità preparate per l’occasione dal nostro chef Endō Kazuhiko.

 



 

Sabato 4 marzo

ore 17:00 – 19:00


Conversazioni culturali tra Giappone e Occidente: storia di un incontro


PER DIO E L'IMPERATORE

di Federico Lorenzo Ramaioli


NIPPON SHOTS

di Giorgia Sbuelz



Presentazione dei libri in compagnia degli autori


Evento inserito nelle celebrazioni ufficiali per il 150° anniversario di relazioni tra Giappone e Italia


Ingresso libero fino a esaurimento posti


locandina17022017



Dialogheranno con gli autori, Tiziana Tafani (scrittrice) e Giulia Pompili (giornalista) mentre modererà l'incontro Giorgio Cavalieri (Ministero Affari Esteri e Cooperazione Internazionale).


PER DIO E L'IMPERATORE è il primo testo in Italia ad affrontare come argomento l’influenza del Cristianesimo sul Giappone della prima metà del Novecento, concentrandosi particolarmente su quel peculiare periodo della storia nipponica in cui il Giappone sviluppò gradualmente una forma di Governo autoritaria e militarista.


Da un punto di vista storico, il libro ripercorre il percorso che portò il Cristianesimo ad essere accolto in Giappone dopo due secoli di persecuzioni ad opera dello Shogunato Tokugawa, e, nonostante la diffidenza iniziale e l’esiguo numero di conversioni, come e perché riuscì a conquistare i più alti scranni della società di allora, nella politica, nella burocrazia imperiale, nel mondo dell’educazione e della diplomazia.


NIPPON SHOTS raccoglie invece l’esperienza vissuta nel Sol Levante da Giorgia Sbuelz, in qualità di gaijin, una straniera in Giappone, letteralmente "una persona esterna".


L'autrice sceglie di narrare il suo viaggio sotto forma di diario “non convenzionale” offrendoci una “galleria d’istantanee parlante” in cui alla macchina fotografica si sostituisce il taccuino, strumento prescelto per rielaborare e imprimere emozioni e ricordi.


I suoi racconti brevi, che rievocano a tratti la delicatezza e il lirismo dell'Haiku, trascinano il lettore in luoghi, episodi storici, aneddoti e situazioni e al tempo stesso fungono da valida e alternativa guida di viaggio.


Federico Lorenzo Ramaioli
collabora con le cattedre di Filosofia del diritto e di Metodologia giuridica dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, è inoltre avvocato dell’Ordine di Milano. Si è laureato con una tesi sulla Costituzione del Giappone, ha collaborato con il quotidiano “L’Indro”.


I suoi scritti includono studi sul sistema istituzionale giapponese e sull’influenza religiosa negli ordinamenti islamici.


Giorgia Sbuelz
ha accompagnato gli studi di Lingua e Cultura Giapponese ad un percorso artistico mirato alla specializzazione in arti grafiche e pittoriche. È fondatrice del sito www.daedalusopera.com che si occupa di cultura e informazione con una sezione dedicata alla scrittura creativa. Collabora con la rivista “chronicalibri.it” webzine di libri e letterature.




 
Sabato 17 dicembre dalle 12:00 alle 21:00

Domenica 18 dicembre dalle 12:00 alle 19:00

NATALE DA DOOZO

MERCATINO GIAPPONESE – VII edizione

Ingresso libero

mercat

Doppia data quest'anno per il mercatino giapponese più autentico di Roma, che volge alla sua settima edizione!

Un'occasione unica per immergersi completamente nella cultura del Sol Levante, fare regali natalizi originali e assaporare le specialità di street food giapponese preparate per l'occasione dal nostro chef Endō Kazuhiko, sia sabato 17 nelle ore di pranzo (12:30-15:00) e cena (19:00-20:30) che domenica 18 dalle 12:30 alle 18:30 con un intervallo in mezzo.

Come ogni anno, un banco sarà interamente dedicato ai libri di narratori e poeti giapponesi in traduzione italiana o di saggistica sul Giappone, mentre gli altri, tutti a tema rigorosamente Giappone, proporranno kimono, accessori d’importazione, stoffe, bamboline, oggettistica, origami, dipinti, prodotti d’artigianato, tōfu
biologico e altri prodotti gastronomici di qualità.

Inoltre, per tutti coloro che desiderino esercitarsi nella conversazione in giapponese, le insegnanti qualificate dell'Associazione Tondo Rosso saranno a disposizione domenica 18 dicembre per brevi lezioni della durata di 15 minuti ciascuna negli orari 16:30-16:45/16:45-17:00/17:00-17:15.

Sarà un’occasione per festeggiare insieme l'arrivo del Natale!



 
da martedì 15 a domenica 20 novembre

SETTIMANA DELL'ARTIGIANATO DI KYŌTO

Incontro e dimostrazione con il KYŌTO SHOKUNIN KŌBO京都職人工房

il Laboratorio di artigianato di Kyōto

in collaborazione con Culinaria

Ingresso con prenotazione

Locandina 1011201602



Da martedì 15 a domenica 20 novembre si terrà la Settimana dell’artigianato di Kyōto, un evento dedicato alla diffusione e alla promozione di prodotti artigianali giapponesi di alta qualità realizzati dai membri del Laboratorio di artigianato Kyōto shokunin kōbo, 京都職人工房.



L'obiettivo dell'iniziativa è quello di presentare al pubblico italiano le loro opere, in particolare tōrō, tradizionali lanterne in pietra, e piatti in ceramica, e di dare un contributo alla creazione e alla diffusione di questi prodotti in ambito internazionale partendo da Roma.


Resteranno esposte al pubblico le opere di cinque artigiani: Takaaki Saida, scultore di tōrō, i coniugi Madoka  e Soryu Wakunami, ceramisti presso lo Studio di Ceramica Soryu-gama di Kyōto, Takahiro Okayama, Miki Kato e Tetsuya Hasegawa, ceramisti di Kyōto.


La settimana è articolata in due eventi distinti:


martedì 15 dalle ore 20:00

L’alta cucina incontra le ceramiche di Kyōto: i partecipanti avranno l'occasione sia di ammirare e conoscere dal vivo le abilità che contraddistinguono i membri del Kyōto shokunin kōbo, attraverso l'esposizione di piatti in ceramica, sia di assistere a una dimostrazione di impiattamento, tenuta da cinque chef di alto livello, Gianfranco Pascucci, Chef stellato del ristorante Pascucci al Porticciolo, Francesco Pesce, Chef del ristorante La Pace del Palato e creatore di Culinaria, il Pastry Chef Walter Musco,  Kotaro Noda del Bistrot64 e Endō Kazuhiko, anima del ristorante Doozo, che alternandosi utilizzeranno una o più ceramiche accuratamente scelte, traendone ispirazione per comporre piatti di cucina italiana in chiave moderna e di cucina giapponese.

Inoltre verrà datauna dimostrazione di lavorazione della ceramica su tornio, posto per l’occasione all’interno del locale, ad opera dell’artigiana Madoka Wakunami.


Questa iniziativa ha l’obiettivo di esaltare le potenzialità estetiche di un piatto attraverso la creatività e lo stile personale che contraddistingue ogni Chef.  


Durante l’evento sarà possibile degustare un aperitivo e le pietanze preparate dagli Chef.


Sabato 19 dalle ore 17:00

Incontro con gli artigiani di Kyōto: l’evento è dedicato all’inaugurazione del tōrō, la tradizionale lanterna in pietra realizzata dallo scultore Takaaki Saida, presente all’evento, che resterà esposta in manierapermanente nel giardino del locale. Uno short-movie ripercorrerà le tappe di lavorazione della pietra e condurrà lo spettatore alla scoperta delle modalità di realizzazione di un tōrō.

Verrà data anche una dimostrazione di lavorazione della ceramica su tornio, posto per l’occasione all’interno del locale, ad opera dell’artigiana Madoka Wakunami.


PROFILO ARTIGIANI

Takaaki Saida, (scultore) nasce il 6 aprile 1978 come primogenito (quinta generazione) del negozio di materiali lapidei Saida e a vent’anni, in qualità di scultore di lanterne di Kyōto, inizia il lavoro di famiglia, che continua tuttora.


Madoka Wakunami, (ceramista) nata in una famiglia di ceramisti di Fukuoka, produttori di ceramiche Koishiwara-yaki, cresce avendo familiarità con la ceramica. Dal matrimonio con Soryu Wakunami, specializzato nella ceramica smaltata di Kyōto e definita Kyo-Yaki, nasce una nuova partnership, che fonde questi due stili totalmente differenti, presentando al mondo uno stile nuovo e unico di ceramica.



Takahiro Okayama, (ceramista) nasce a Kyōto nel 1976. Produce molti dei suoi lavori con le tradizionali tecniche decorative chiamate “mishimade” e “inka”, stili a intarsio. Non si limita a lavori tradizionali ma si cimenta anche in modi espressivi nuovi delle tecniche di stampo o raschiatura e riempimento.



Miki Kato, (ceramista) nasce a Kobe nel 1980. Produce porcellane utilizzando la tecnica della decorazione alla barbottina, che consiste nel mettere in una siringa della polvere di argilla diluita in acqua disegnando dei motivi facendola fuoriuscire, come per le decorazioni delle torte.



Tetsuya Hasegawa, (ceramista) nasce nella prefettura di Aichi nel 1981. Apprende le basi dell’arte ceramica all’Istituto Professionale per le Arti Tradizionali di Kyōto. Mira a creare ceramiche che apportino calore e colore alla vita quotidiana e siano a lungo le preferite.




PROFILO CHEF

Gianfranco Pascucci è lo chef che anima il ristorante Pascucci al Porticciolo a Fiumicino. La sua cucina partendo dalla ricerca sulle materie prime e sul pescato del territorio si è evoluta nel corso degli anni grazie alle moderne tecniche di cucina. Insignito della prestigiosa stella Michelin nel 2012 ha tre forchette nella Guida Gambero Rosso e 15,5/20 sulla Guida Ristoranti L’Espresso.

Francesco Pesce, chef del ristorante “La Pace del Palato” di Roma dove mette a punto la sua cucina creativa con richiami alla tradizione della cucina romana. Ha creato a Roma il primo evento dedicato all’alta cucina e aperto al grande pubblico: Culinaria, Il Gusto dell’Identità.

Walter Musco, pasticcere e cioccolatiere della Pasticceria Bompiani di Roma. Nella realizzazione dei suoi dolci cerca sempre di dare importanza ai sapori, non inserendo troppi ingredienti e non rendendoli troppo dolci.

Kotaro Noda, chef di origine giapponese ma ormai di adozione italiana. Già stella Michelin nel Ristorante Enoteca la Torre, è oggi alla guida del Bistrot64 di Roma.

Endō Kazuhiko, chef e anima del ristorante Doozo, propone specialità nel totale rispetto dell'arte culinaria nipponica. Il suo impegno è quello di trovare e selezionare materie prime di qualità, con l’obiettivo di proporre al pubblico italiano piatti poco noti o ancora sconosciuti della cucina giapponese.


Per accreditarsi mandare una mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. specificando nome, cognome e numero di partecipanti e attendere la conferma che verrà data sempre via mail







 
yoshida kenichi

Sabato 09 aprile

Ore 11:00-12:00

KENICHI YOSHIDA

dal celebre duo “Yoshida Brothers”

con il patrocinio dell’Ambasciata Giapponese in Italia

incontro con dimostrazione

Ingresso libero fino a esaurimento posti


Per la prima volta in Italia Kenichi Yoshida, fratello minore del celebre duo “Yoshida Brothers”, incontra il pubblico romano per condurlo alla scoperta dello tsugaru shamisen, della sua storia e cultura – che vivono anche nelle arti teatrali classiche del Giappone quali kabuki e joruri – e per svelare come uno strumento di così antica tradizione possa conquistare in chiave moderna gli appassionati di oggi.

Oltre la storia e la tradizione, le tecniche e i segreti dello tsugaru shamisen, trasmessi attraverso una magistrale interpretazione nella suggestiva atmosfera di Doozo.

Nato nel 1979 in Hokkaidō, Giappone, inizia a suonare lo shamisen alla tenera età di cinque anni, distinguendosi in numerose competizioni nazionali di tsugaru shamisen, un particolare genere musicale originario di Tsugaru.

A segnare il debutto con il grande pubblico è l’album del 1999, “Ibuki”, che suggella il connubio con il fratello Ryōichirō nell’ormai celebre formazione degli “Yoshida Kyodai” (Yoshida Brothers).

Oggi al tredicesimo album insieme, il duo ha firmato sin dal debutto lavori di immancabile successo nel panorama musicale giapponese.

Il tour americano del 2003 segna invece l’inizio di una fortunata attività all’estero che consacra la loro fama a livello internazionale attraverso collaborazioni con artisti affermati e tour in vari Paesi quali Corea, Stati Uniti, Nuova Zelanda, Canada, Cina e in Europa.

Oltre all’attività da solista intrapresa di recente, Yoshida allarga ora i confini della sua attività producendo, ad esempio, il gruppo di giovani musicisti di tsugaru shamisen “Hayate” e promuovendo le arti tradizionali giapponesi all’estero in qualità di Delegato Culturale dell’Agenzia per gli Affari Culturali del Giappone.





 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 5

visita il giappone

 

Doozo art book & sushi - Via Palermo 51-53, Roma - Tel. 06 481 56 55 - Email. info@doozo.it

Privacy Policy - Informativa Newsletter - Cookies Privacy Policy

 
fb icons  insta icons